domenica 19 dicembre 2010

Co-creazione di un senso






La marca fatta dalla gente
… o co-creazione del brand, come si usa in termini più trendy.. Che brand? Il senso, il significato che le si vuole attribuire. Più di una marca


Una tendenza forte e interessante, che unisce il bisogno di conferme dell’azienda, di segnali dal basso, di comprendere le percezioni rinnovate da parte della gente e ripaga soddisfacendo il bisogno di autostima nobile necessità di ciascuno di noi



La co-creazione crea senso d’appartenenza in chi ha partecipato ad un progetto, stimolando quindi il passaparola



Il mezzo? Il più semplice nell’era del 2.0: la fotografia, quello che parla al cervello rettile, il coccodrillo che c’è in noi, quello stupido, ma che decide!



Un altro bell'esempio viene da Olio Sasso, che lancia il concorso 150 primavere: per festeggiare il suo secolo e mezzo, (la scusa è accettabile, no?) chiede di esprimere con uno scatto il significato della primavera secondo il personale obiettivo. Concorso incluso, anche se fuori stagione.


Si tratta di fare degli scatti che esprimano la propria percezione di primavera: leggerezza benessere, gioia, risveglio dei sensi. Lo stimolo è molto interessante, e la tendenza cresce


E’ un tipo di comunicazione che piace, non disturba, appaga. Crea dialogo con la gente e la coinvolge, rende protagonisti ed abbatte le barriere della timidezza. Stimola il professionista ma ancor più il dilettante. Qui il bello, non tanto la tecnica, quanto il messaggio. Mi spiego?
Le foto, va da sé, vanno su Flickr perché le reti sociali non sono solo feisbuc e iutiub…



Mi piace molto


Lunga vita…








Nessun commento:

Condividi qui