sabato 15 novembre 2008

Parlare in italiano






Su Facebook si dice tantissimo, ma mi piace da matti una cosa: che lo chiamano “Faccia libro



Che bello parlare in italiano



E’ la prima volta che una “cosa” americana che arriva in Italia col suo nome in inglese e noi lo chiamiamo in italiano. Altro che welfare!




Faccialibro è una curiosissima rete sociale. E’ praticamente la cosa più richiesta dal mercato oggi
Ops.. ho detto mercato? Volevo dire Società. Dalla gente, cioè


Una rete di conoscenze, la nuova economia che prende corpo, che impariamo a usare… No, non volevo scrivere di questo. Ma del fatto che Faccia libro lo si chiami in italiano. Che bello


Mi sembra un altro segno che il posmoderno sia in arrivo. E questo mi piace, mi intriga
Il ritorno alle radici ma senza essere radicali: lo si coniuga con la tecnologia, ed internet ne è il simbolo



Mentre scrivo, proprio su FL si presenta un amico del mare, che non vedo da molti anni. Naturalmente accetto. Un attimo e già mi scrive che si sposa. Figata, mi fa piacere
Chissà quando l’avrei saputo, senza FL. Certo, avrei campato lo stesso.
Ma è un piacere in più
E lo vengo a sapere mentre sto scrivendo, giuro. Il post era già iniziato



Infatti non volevo parlare di questo



Volevo dire che è bello parlare in italiano

3 commenti:

Anonimo ha detto...

sono d'accordo sull'suo dell'italiano per non deprivare il nostro patrimonio linguistico, ma anche Fabris in societing usa sapientemente termini anglofoni.

Sulla privacy di faccia libro, ci sarebbe da riflettere a lungo, perchè è potenzialmente un luogo di recruiting, socializzazione, ma anche di diffamazione.

IlRiccio ha detto...

Il libro è veramente interessante, ma trovo che abusi dell'inglese. A tratti l'ho trovato fastidioso: potrebbe esprimere gli stessi concetti con un chiarissimo ed elegante italiano.
Ma, evidentemente, non la pensiamo allo stesso modo.

Faccialibro è sicuramente pericoloso, anche perchè usato con una disinvoltura che talvolta rasenta l'incoscienza. Come tutte le cose nuove non se ne comprendono da subito opportunità e pericoli.
Comunque le chiacchiere sono in sè pericolose...

Anonimo ha detto...

quando ci vediamo mi piacerebbe parlare faccia a faccia di societing...che non mi ha convinto pienamente.

Ti consiglio, se già non l'hai fatto di recuperare l'ultimo nova 24, dove ci sono due pagine piene su faccialibro.

Condividi qui