giovedì 30 ottobre 2008

Vopium





Chi non odia le tariffe telefoniche?
Chi ci capisce sed’è più conveniente
una tariffa o un’altra? Marò...
Anche chi ne sa quando gli chiedo consiglio mi risponde con una raffica di domande sul mio traffico che non so rispondere e quindi niente consiglio

La loro promozione poi, è il peggio del marketing diretto, quello che ti squilla proprio quando...
Insomma gli alfieri dell'"interruption marketing"

Ma forse ho una dritta:
Un amico, Alex Badalic persona che non ho mai conosciuto dal vivo ma mi piace, mi fa una segnalazione che vi giro
Si tratta di risparmiare un botto sulle chiamate internazionali. Doddore Meloni se lo comprerà subito…

Ecco il loro comunicato stampa

Conosco Alex da un annetto ed è sempre stata una persona splendida
Molto avanti su tanti argomenti a me cari, persona he sa regalare il tempo

Un blogger amico, insomma

Valutate voi. A me non chiedete, non m’intendo


A presto

domenica 26 ottobre 2008

Uomo dell'anno











L'uomo dell'anno oggi è Peppe

giovedì 23 ottobre 2008

Alluvione a Capoterra

Dalla newsletter del Comune di Serrenti

DIAMO UNA MANO D'AIUTO A CAPOTERRA

A Capoterra si cammina ancora nel fango.
Ci sono ancora dei dispersi.
Uno è stato appena ritrovato vivo. Ne mancano due

Le forze locali non bastano per fronteggiare la situazione di emergenza

C'è bisogno di aiuto e volontari per dare una mano a risollevare la situazione

1. Chi vuole essere d'aiuto può ricevere informazioni al numero di telefono dell'unità di crisi che è il 0707239233

2. La Protezione Civile ha allestito un presidio presso la Scuola di Via Amendola http://maps.google.it/maps?rlz=1C1GGLS_itIT297&sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=via+amendola+capoterra&um=1&sa=X&oi=geocode_result&resnum=1&ct=title

In questo presidio vengono smistati i volontari secondo il bisogno e le esigenze

3. La SS 195 è stata cancellata dall'alluvione
L'unico modo di arrivare a Capoterra è passare dalla zona industriale di Macchiareddu http://maps.google.it/maps?rlz=1C1GGLS_itIT297&sourceid=chrome&ie=UTF-8&q=via+amendola+capoterra&um=1&sa=X&oi=geocode_result&resnum=1&ct=title


4. Servono vestiti in buone condizioni, soprattutto per bambini, biancheria intima, pannolini e acqua

PRIMA DI PRENDERE QUALUNQUE INIZIATIVA E' IMPORTANTE CONTATTARE
L'UNITA' DI CRISI AL NUMERO 070 7239233

Marketing poetico



La narrazione, il piacere delle sensazioni sottili, lente, dense di significato.

Un prodotto o una marca che ti facciano riflettere senza fretta.

Delle cose che ti donino tempo. Io un’idea ce l’ho, e la conoscete. Cos’altro si può creare alle soglie del 2010?

I miei piedi toccano la Sardegna, la mia testa è ben oltre un metro più in alto. Uso entrambi.

Voglio un prodotto concreto, ma anche un’idea una sensazione ed uno stato d’animo che mi stimolino a fare qualcosa. Fare, che bello

mercoledì 15 ottobre 2008

Riceviamo e volentieri pubblichiamo


da Gofar, sezione di Oristano


"Carissima/o,

ti presento due eventi straordinari da non perdere...

..Marc Ribot Trio e Pregaries
(cine-concerto di Franca Masu,
Daniele Dibonaventura,
Alessandro Girotto e al.).

I biglietti per il primo concerto sono in prevendita a 5 euro + 1 d.p.: puoi rivolgerti direttamente a Dromos per acquistarli.

Naturalmente se volessi contribuire in maniera più
significativa e collaborare per vendere i biglietti, sentiti libero di farlo...tanto di guadagnato per la ricerca scientifica!!!

...d'altronde se consideri la levatura degli artisti e soprattutto la finalità, ti sarà chiaro che questo di 5 € è un prezzo simbolico...!!

Per il secondo concerto, Pregaries, l'ingresso è ad offerta libera.

Fai girare questa mail il più possibile.
Ti ringrazio sin d'ora: so che ci sarai! Ti aspettiamo!"



Buona fortuna a tutti

lunedì 13 ottobre 2008

Ricatto sulla sicurezza














La sicurezza sul lavoro è argomento di importanza assoluta

3 morti e ventisette invalidi sul lavoro ogni giorno sono numeri impressionanti: più dei morti ammazzati!
Forti di questo verità, tutta una serie di Mafie e mafiette costringe le persone, ovviamente per legge, a subire un certo ricatto

Certo, se sono la Vontissen è chiaro che gravi problemi inerenti la sicurezza sono da considerare e prevenire

Ma anche una piccola impresa di costruzioni, è naturale, va incontro ad una lunga serie di problemi banali e non banali

Oppure una cucina: io avevo una gastronomia e lavorarci non era semplice: forni, fiamme, gas coltellacci, minipimer, impastatrici, detergenti, alcol, veleni, acidi, molta elettricità e pure in ambienti umidi, ghiaccio, oli, clienti arrabbiati… La sicurezza lì è seriamente cosa seria


Ma:
chi vende scarpe non corre questi rischi, anche i clienti sono meno incazzosi. Una cartolibreria non ha gli stessi problemi di una fabbrica di vernici. Chi vende fiori non è una falegnameria
Lo scandalo è che, in nome di una sacrosanta sicurezza si fa di tutte l’erbe un fascio (ho detto fascio?). E più è sacrosanta, più il ricatto si fa pesante. Ma basta…
Io faccio formazione, organizzo corsi di marketing: bene, mi hanno insegnato come spostare le scale nei cantieri, mi hanno spiegato che se lavoro al porto devo usare scarpe antinfortunistica a sgancio rapido (tipo Crocs, mì) perché se cado in acqua non vado a fondo per il piombo

Si spiega quando usare il caschetto non mi ricordo più bene in quali condizioni. Ma io continuo ad insegnare senza casco
Erano tutte cose interessanti, molto interessanti. Ma inutili perché io non le applicherò mai finchè farò questo lavoro, e con me qualche milionata di commercianti, professionisti e alcuni tipi di artigiani. Ma tutti zitti sennò sei un criminale
Gli interessi legati a questo business sono vasti. C'è anche dell'ottimo, sia strachiaro: il corso che ho fatto io era in sè molto serio. Ma le tante lobbies che fan sì che il legislatore imponga alle masse dei corsi standard, c’hanno visto bisness mica male. Formatori, istituti, materiali… milioni di partecipanti costretti per legge a formarsi su argomenti del tutto fuori luogo


Sono convinto che la sicurezza in termini così generici vada insegnata, e bene, dalle scuole superiori, almeno negli Istituti industriali, nei tecnici, nei nautici. Al Classico già non so…
A me può succedere che mi prenda fuoco la tastiera, e poco altro. Mai mi hanno fatto usare l’estintore. 16 ore di vita, di lavoro, e un paio di centinaia di euro potevano esser spesi molto meglio, in nome della sicurezza. Il voto è zero

Proprio non è possibile cambiare qualcosa?

Take care…

martedì 7 ottobre 2008

Dove va la finanza 2


Ehi, ragàz: ora si scopre che la finanza italiana è migliore di quella americana. Andiamo bene...

Se c'è un sistema finanziario che è un cesso è quello italiano. Pare invece sia tra i migliori del mondo. Umpf...

Spacciano per prudenza
la pavidità e l'asservimento
Che faccia: fuori pulitissimi ma dentro ...

Ridere non è il caso, ma avete mai notato quanto si ride ai funerali?

Che il disastro fosse alle porte l'avevamo annunciato già il 26 agosto ma chi si aspettava in tempi così rapidi? Uff... manco il tempo di organizzarci, sempre così di fretta

Bè, vediamola in positivo: ora è tempo di comprare (con quali soldi?)! Ottimi affari sui titoli e soprattutto sugli immobili, magari a Niuiorch. Pare che un appartamento a Manhattan costi come un buon usato a Torangius, quartiere pop oristanese. Forse è esagerato, ma tra un mesetto ci saremo: lì la crisi sta picchiando duro duro, non come da noi che, tutto sommato prendiamo sberle ma stiamo ancora in piedi
Ancor più seriamente: in oriente se ne fottono
Oh è il momento di vendere lì, davvero!
Internet lo permette, ripetiamoci, ed allora vai:
Russia, Cina, Esteuropa, basta che sia est Aumentare i prezzi ed andare là. Dieci volte tanto almeno, ve lo dice uno che ne capisce ; ||

Decuplichiamo
i prezzi, tanto lì deducono la qualità da quello, in fondo non ne capiscono! Un bel sito in lingua slava (l'inglese è superato, baby), e siamo a metà dell'opera. L'altra metà? Chiedi troppo...
Bottariga, vernaccia, marmi e graniti, vestiti calzature, mobili, artigianato bello, bellissimo quello italiano. Siamo i maestri e là ora i soldi ci sono, quelli contanti, veri, non a chiacchiere come ad ovest

Valutati e forse sopravvalutati come non altrove i nostri prodotti possono trovare là il giusto posto dove essere apprezzati. Adesso, però. Domani non lo so

Condividi qui