mercoledì 27 febbraio 2008

Centri Commerciali Naturali


La riscoperta del centro storico come luogo di acquisto è una conseguenza della altrettanto storica, spontanea convivialità che questo offre. Sono numerosi i Centri che si sono organizzati (vedi) o che lo stanno facendo… La diversificazione delle attività offre molteplici spunti creativi che non possono nascere dall'omogeneità.
Legati a progetti di riqualificazione urbana che riportano, se non agli antichi splendori, almeno alla dignità i vecchi centri storici, troppo spesso fatiscenti e spopolati.
Valorizzano il paese, la loro storia, le persone che la vivono. Servono i residenti, prima dei turisti!!! Sono più autentici dei Centri commerciali artificiali. Ma la loro riorganizzazione richiede passione, impegno, comunicazione, formazione, solidarietà, reali vantaggi per le persone. E soprattutto un Piano di Marketing Urbano (vedi un esempio)
In Sardegna l’esigenza è particolarmente sentita (qui un video di un convegno) e
Un’altra rivincita del postmoderno sul moderno? Alla gente l’ardua (?) sentenza

2 commenti:

fabri scatena ha detto...

La volarizzazione del luogo, della sua storia e delle sue persone rappresenta un valore aggiunto "tangibile", una leva di mktg pull per catturare e l'attenzione del "passante consumatore".

In più sarebbe futuristico (neanche troppo) dotare i punti vendita di banche dati sulla cultura locale, tutto scaricabile sui laptop e telefonini dei passanti, avendo un'ulteriore leva di mktg legata alla cultura immateriale.

fabrizio

F.

Marketing e Formazione ha detto...

L'idea è ottima. Le possibilità sono innumerevoli. Pensa che brainstorming si può tirar fuori da 100 associati, con competenze ed esperienze differenti ma con l'obbiettivo comune di rivitalizzare un centro

Condividi qui